Un congresso di genere (ma in senso lato)

Colpisce, nel leggere i nomi dei presentatori dell’ordine del giorno – poi ritirato – della “destra” interna (così la chiama ieri il Manifesto), il fatto che siano tutti uomini, fatta eccezione per una firmataria: quindici firme, quattordici maschi. Un dettaglio? Forse. Ma indicativo. Come è significativo il fatto, almeno così parrebbe, che la maggioranza dei firmatari, anzi delle firmatarie, dell’altro ordine del giorno, quello di maggioranza pro Camusso, presentato in direttivo e poi sospeso (ma non rititrato), siano donne.

SEGUI FORTEBRACCIO SU FACEBOOK

Come se dentro la dialettica tra i due campi vi sia un sottotesto di genere (in senso lato), anche nei metodi, nelle pratiche. Il metodo – un po’ “machista”? –  della disfida e della conta, il “cinismo” d’organizzazione contro la fatica della sintesi, della mediazione. Francesca Re David ha detto bene, ieri, a commento di un post di “Huffington Post” sul direttivo nazionale: “L’ho già scritto e lo ripeto: c’è una relazione con la materialità delle cose che dà alle donne la forza di spostare e la libertà di scegliere le priorità (senza nulla togliere ai compagni ovvio)”.

SEGUI FORTEBRACCIO SU TWITTER

Le donne di “Belle Ciao”, le donne della Cgil, quelle del Teatro Brancaccio. Le stesse donne – tutte donne – che firmarono la lettera di solidarietà quando Stefano Livadiotti attaccò violentemente su L’Espresso, Susanna Camusso, Serena Sorrentino e Maurizio Landini. “La forza di spostare e la libertà di scegliere le priorità”, dice Re David, prima donna a guidare la Fiom.

belleciaocamusso
Camusso al direttivo di ieri (foto dal diario Facebook di M. Brotini)

Ed è alla prima donna segretaria generale della Cgil, a Susanna Camusso (che ieri al direttivo indossava – forse non a caso – la maglietta di “Belle Ciao”) che oggi tocca la missione maieutica della ripartenza, l’iskra, la scintilla del cambiamento.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...