“Democrazia e Lavoro non esiste più, non usare quel nome in modo improprio”. E’ bufera su Nicolosi

Una lettera aperta, firmata da quindici componenti del direttivo nazionale della Cgil, primi firmatari Simonetta Ponzi e Gianni Rinaldini, già coordinatori nazionali dell’area sindacale “Democrazia e Lavoro”, è stata inviata a Nicola Nicolosi, attuale coordinatore dell’ex minoranza. Un testo durissimo in cui, tra l’altro, si chiede a Nicolosi di non usare più il nome dell’area sindacale e di non usarlo oggi in modo “improprio” contro la proposta di Susanna Camusso di designare Maurizio Landini come prossimo segretario generale. Area sindacale che, peraltro, secondo i firmatari “non esiste più”. Nicolosi, ricordiamo, è tra i quindici firmatari dell’ordine del giorno contro Susanna Camusso all’ultima seduta del direttivo nazionale. Nei giorni scorsi aveva diffuso una nota molto critica contro Camusso. Il testo della lettera:

SEGUI FORTEBRACCIO SU FACEBOOK

“L’area di minoranza congressuale “Democrazia e Lavoro” si è costituita nel 2014 a seguito di una rottura che si determinò durante il congresso Cgil.Con la definizione del documento congressuale “Il lavoro è”, approvato nella seduta del direttivo nazionale del 7 giugno scorso dalla maggioranza assoluta dei suoi componenti, compresi quelli di “Democrazia e Lavoro”, abbiamo ritenuto conclusa  l’esperienza dell’area. Questa scelta è ora rafforzata dalla proposta avanzata formalmente dal segretario generale Susanna Camusso della candidatura di Maurizio Landini a segretario generale della Cgil. Nonostante tutto questo si continua ad utilizzare il nome di “Democrazia e Lavoro” e lo si fa per sostenere posizioni che nulla hanno a che vedere con le ragioni fondative dell’Area, come accaduto anche con la recente pubblicazione di un tuo articolo contrario nei fatti alla candidatura proposta da Susanna Camusso, posizione ulteriormente accentuata dall’ordine del giorno parimenti contrario che insieme ad altri hai presentato nel comitato direttivo del 27 ottobre. Democrazia e Lavoro non esiste più e non è più accettabile un uso improprio di questo nome da parte tua”.

Firmatari

Simonetta Ponzi già coordinatrice nazionale Democrazia e Lavoro

Gianni Rinaldini, già coordinatore nazionale Democrazia e Lavoro

Tatiana Cazzaniga, Ugo Cherubini, Luigi Cianci, Claudio Cornelli, Massimo Covello, Mario Di Costanzo, Carlo Forte, Damiano Galletti, Francesco Grondona, Marta Melelli, Guido Mora, Claudio Stacchini, Maurizio Viscione.

Componenti il comitato direttivo Cgil nazionale.

nicolosilettera.jpg

Fortebraccio News

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...