SeaWatch, Pedretti: “L’ennesima vergogna”. E domani tutti a Siracusa

Da circa dieci giorni, ad un miglio dalle coste di Siracusa, 47 migranti sono “prigionieri” sulla nave SeaWatch. Tra loro molti minori. Le condizioni a bordo, secondo le testimonianze dei giornalisti e dei parlamentari che in queste ore hanno raggiunto la nave, sono drammatiche. In questi giorni tantissimi cittadini e associazioni, e tra queste la Cgil di Siracusa, presidiano il porto. Tante le prese di posizione a sostegno dei migranti anche dentro il sindacato. Maurizio Landini, ospite domenica di Lucia Annunziata, ha detto che “queste persone sono ostaggio di chi vuole usarle a fini elettorali”. Oggi è intervenuto duramente il segretario dei pensionati Cgil, Ivan Pedretti: “Quello che sta succedendo a poche miglia dalle coste della Sicilia è l’ennesima vergogna”, ha comemntato Pedretti. “Un inutile e gravissimo atto di forza che il governo italiano sta facendo ai danni di persone che portano sul proprio corpo i segni delle violenze e delle torture. Gli Stati europei non possono continuare a voltarsi dall’altra parte e a fare finta di niente. Abbiamo davvero bisogno di un profondo processo di riforma di questa nostra Europa se vogliamo che queste cose non accadano mai più. Saremo a tutte le iniziative di solidarietà e in difesa dei diritti umani”.

refuge

E per domani mattina, a Targia di Siracusa, in via Stentinello, è prevista una grande manifestazione con delegazioni provenienti da tutta la Sicilia: saranno presenti Giuseppe Massafra della segreteria nazionale e Michele Pagliaro, segretario della Cgil siciliana, protagonista della battaglia, poi vinta, al porto di Catania a sostegno dei migranti della nave Diciotti : “Facciamo questa battaglia perché nel nostro paese non si perda il senso dell’umanità e prevalgano solidarietà e accoglienza, così come è stato per la nave Diciotti, non può che continuare”, ha detto Pagliaro.

Fortebraccio News

Un pensiero riguardo “SeaWatch, Pedretti: “L’ennesima vergogna”. E domani tutti a Siracusa

  1. Non capisco quale tipo di “ostaggio” sia fatto ai passeggeri di una nave, mi pare proprio che si urli al lupo al lupo non avendo altro argomento da portare. Forse chi è in crociera è ostaggio ? Perché non ti sei fatto promotore della ricerca di un aereo che li portasse in Olanda ? Visto che la nave è Olandese e, per norma internazionale, i passeggeri di una nave sono considerati sul territorio dello Stato proprietario, perché non hai agito per trasferirli in Olanda ? come mai l’Olanda si nasconde sapendo di avere sul proprio territorio (la nave è loro) 47 naufraghi ?
    E come mai non parli della loro mancanza di documenti di espatrio ? Ma soprattutto, perché non hai aperto le porte del sindacato, a tue spese personali ?
    Con questo non intendo sostenere Salvini, intendo chiaramente contestare chi dà aria alla bocca tanto per farsi notare e, nei fatti, scaricare sul popolo le proprie teorie fallimentari.
    Se devo scegliere, tra Te e Salvini, scelgo Salvini; e ciò che ti dovrebbe far pensare è che io sono socialista… Pensaci, mio caro, pensaci, che forsi ritrovi una strada maestra !

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...