“Andare a Roma è una fatica, non una gita”. L’affondo di Papignani contro i 5 Stelle

In passato è stato persino etichettato “grillino”, Bruno Papignani, segretario dei metalmeccanici Cgil dell’Emilia Romagna. In realtà, il leader delle Tute Blu romagnole è sempre stato uno che non le manda a dire e che non fa sconti a nessuno. Qui il suo commento in risposta agli attacchi di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle contro la manifestazione di domani. Ieri su questo blog abbiamo “denunciato” il caso di un eurodeputato che sfotte i lavoratori che andranno a manifestare.

Sarà notte fonda – scrive Papignani – quando migliaia di lavoratori, disoccupati, precari e pensionati saliranno su Pulman e treni per raggiungere piazza San Giovanni a Roma. Vogliono difendere, riconquistare diritti e dignità in un Italia ormai nel caos. Una fatica, non una gita, come nella sua apostasia i gruppi dirigenti del movimento cinque stelle continuano a dire e scrivere in spazi che lasciano il legittimo dubbio di essere supportati economicamente. Non è una prova facile, occorre la consapevolezza che siamo alla ripartenza in una fase che non ha precedenti nella storia repubblicana. Domani sera dobbiamo isolarci dalle sirene che tenteranno di denigrare il sacrificio di tanti onesti e pensare come andare avanti. Quando Maurizio Landini parlerà per primo, capiremo i rudimenti di una nuova strategia sulla quale bisognerà rimettere in sintonia la parte sana del paese affinché, anche gli involontari distratti, capiscano quanto sia noioso, frustante e pericoloso vedere qualcuno cercare di venderci qualcosa, sopratutto se non è quello che ci aspettavamo. Io ho la profonda convinzione che per quanto le cose siano brutte, nelle persone oneste prevarrà una tendenza positiva che ci seguirà nel cambiamento, affinché il cielo sotto il quale viviamo diventi sereno. Parafrasando, lisergico Di Battista, con Di Maio, sulle orme di Renzi, hanno fatto diventare l’Italia il paese del degrado culturale ed etico. La loro filosofia politica è da Black Bloc istituzionali che fingono di ricoprire il ruolo di governo e di opposizione per distruggere la nostra Italia e, osteggiare un Europa futura, diversa da quella che abbiamo conosciuto, perché a loro, questa, porta tanta fortuna, diversamente da noi. Gli obiettivi della manifestazione sono già sufficientemente chiari e dunque aggiungo nulla, se non quello di decidervi a partecipare, senza la retorica del “bisognava farlo prima” perché altrimenti non ci può essere ripartenza. Se chi è nato nelle piazze ( appellandosi alla gente? e cittadini) oggi denigra chi va a manifestare, pazienza. Non ho dimenticato il trinariciuto (di destra) Salvini, che è lì grazie a Di Maio, pronto ad infornarlo a 220°, ma Di Maio e Di Battista sono come la Tignosa, non sono commestibili.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...