Bufala contro Camusso, Baseotto (Cgil): “Abbiamo denunciato gli autori della diffamazione”

La Cgil ha deciso di dire basta alla catena di bufale e diffamazioni sui social, diffuse per colpire l’immagine del sindacato e la dignità delle persone. L’ultimo episodio, una bufala contro Susanna Camusso denunciata anche dal nostro blog, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. E dunque, la Confederazione di Corso d’Italia ha deciso la linea dell’intransigenza contro chi, in modo diffamatorio, opera per colpire l’immagine del sindacato. E sarebbero già partite le denunce.

azzurrandia

Ad annunciarlo, in risposta ad un tweet di Fortebraccio News, è Nino Baseotto, responsabile d’organizzazione della Cgil nazionale: “È una bufala – ha scritto il dirigente sindacale – ed è inesatto il commento: perché è evidente che con uno stipendio di 3.850€ al mese, Susanna Camusso, quando sarà, avrà una pensione molto inferiore ai 4.000€ al mese. Comunque abbiamo denunciato e denunceremo gli autori di questa diffamazione”.

base.png

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...