Landini andrà per tre giorni nelle aree colpite dal terremoto

L’ha sempre detto, Maurizio Landini, sin dal suo discorso programmatico da segretario generale della Cgil,  che avrebbe privilegiato il rapporto con le persone, con i territori, soprattutto quelli a maggiore criticità, che tra i suoi obiettivi ci sarebbe stato quello di provare a riconnettere una trama collettiva e del noi, di attivare processi di inclusione contro la solitudine delle persone e delle comunità, soprattutto quelle più fragili. Ed è così che ha scelto, a due mesi dal suo insediamento di andare per tre giorni – 4, 5 e 6 aprile – nelle zone colpite dal sisma.

landiniterremoto

Non dunque una passerella da consegnare ai media, non una visita lampo come tante se ne vedono, ma tre giorni di impegno concreto, accompagnati dalla parola d’ordine “non ti lasciamo solo”, per i piccoli e grandi centri del centro Italia piegati dal terremoto. Un giro che prevede diverse tappe: L’Aquila, Amatrice, Teramo, Spoleto, Norcia, Fermo, Tolentino, Muccia, Arquata del Tronto. Una tre giorni che ha il pregio, tra l’altro, di riportare l’attenzione sulle persone e sulle aree colpite dal sisma. Tra le iniziative più importanti quella di giorno 4 aprile ad Amatrice, dove Landini incontrerà i sindaci della zona e i cittadini, e quella di Muccia (nella locandina in basso), intitolata “I diritti non crollano”.

muccia.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...