La paga dei driver Uber a New York? 26 dollari l’ora

Il ricorso presentato da Lyft (la seconda compagnia di noleggio con conducente dopo Uber) per ridurre il salario minimo ai propri driver nella città di New York  è stato affossato mercoledì da una sentenza del giudice Andrea Masley.

La legge della città sul salario minimo dei driver, approvata nel 2018 dalla City’s Taxi and Limousine Commission di New York ed entrata in vigore quest’anno, stabilisce, per i conducenti considerati autonomi (non dipendenti dalle aziende) una paga oraria di 17,22 dollari (netti) l’ora più le tasse e le assicurazioni. Che fanno, appunto, più di 26 dollari l’ora.

Queste misure, assieme al blocco delle nuove licenze per dodici mesi (una importante misura di contrasto al turn-over di conducenti utilizzato dalle aziende per avere a disposizione più manodopera a basso costo) sono state fortemente sostenute dal sindaco Bill De Blasio: “Più di 100.000 lavoratori e le loro famiglie – ha detto il sindaco di News York – vedranno un beneficio immediato da questa legislazione”, ha detto de Blasio riferendosi all’esercito della città di conducenti in noleggio.

Misure fortemente contestate da Lyft ma anche da Uber (oggi valutata 62 miliardi di dollari), che in un’intervista al News York Times ha fatto sapere, per bocca del suo portavoce Josh Gold, che gli effetti della nuiova regolamentazione saranno prezzi più alti e tempi di attesa più lunghi per i clienti.

Questi provvedimenti sono il frutto di una lunga battaglia dei driver di New York, anche a seguito di una lunga lista di suicidi (ben sei nel 2018) di conducenti.

I conducenti di Lyft e Uber, che cominciano ad organizzarsi sindacalmente per avere maggiori retribuzioni e maggiori diritti, hanno salutato con favore la sentenza del giudice.

“Il messaggio del giudice oggi è chiaro”, ha dichiarato Jim Conigliaro Jr. il fondatore della Independent Drivers Guild che rappresenta circa 70.000 driver: “Se le compagnie di taxi da corsa vogliono operare a New York City, devono pagare i conducenti in modo equo e seguire le nostre leggi sul salario minimo. Questo è un grande giorno per i conducenti che si battono con i colossi della Silicon Valley, una vittoria storica”.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...