Tutta la Cgil è al fianco di Carola: “E’ come Rosa Parks e i partigiani”

La Cgil si schiera con determinazione e nettezza sul caso Sea Watch e sale, idealmente, su quella nave, al fianco della sua capitana, la trentunenne tedesca Carola Rackete, arrestata per umanità. A partire dal suo massimo esponente, Maurizio Landini, che ieri, ospite a Milano della festa per i 25 anni di Emergency non ha usato mezzi termini: “Se Rosa Parks non si fosse seduta dove non poteva sedersi ci sarebbe ancora l’Apartheid. Mio padre mi ha sempre raccontato che ha dovuto fare una scelta: andare nella Repubblica Sociale o diventare partigiano per liberare il Paese, ci sono momenti in cui bisogna scegliere da che parte stare e quando ci sono leggi sbagliate sarebbe intelligente cambiarle. Prima vengono le persone”
Ma non solo Landini. Tutti i massimi esponenti del sindacato e delle sue categorie sono scesi in campo per difendere la scelta di Carola Rackete e condannare l’atteggiamento del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Nei giorni scorsi i commenti di Francesca Re David e Michele De Palma della Fiom che abbiamo riportato ieri su questo blog. Qui le posizione del sindacato metalmeccanici e della Flai, la categoria dei lavoratori dell’agroindustria.
fiomgil.png
flai.png
Ieri, è arrivato anche il durissimo affondo di Serena Sorrentino, segretaria dei dipendenti pubblici della Cgil: “Ministro lei “dovrebbe” garantire la sicurezza, la salute e i diritti delle persone a prescindere dalla nazionalità. Glielo impone: 1) la Costituzione su cui ha giurato da Ministro, 2) la carità cristiana che Lei dice di invocare in ogni Comizio, 3) la coscienza (se l’avesse)”.
sorrentino.png
E dopo l’arresto della capitana della SeaWatch, immediata è stata la reazione del sindacato di Corso D’Italia, diffusa anche attraverso la pagina Facebook.
“Sgomento per l’arresto della comandante della Sea Watch 3, Carola Rackete”, scrive la Cgil. “Si è battuta per la giustizia, per la libertà e per costruire una speranza in questo buco nero della storia.  Un epilogo che indigna e che dimostra tutta la pericolosità del dl sicurezza bis, un provvedimento che invoca l’ordine, persegue la legalità, ma senza la giustizia, e che non deve essere convertito in legge. Così viene meno il valore dell’umanità, solido pilastro del diritto universale.  Ringraziamo Carola e tutto l’equipaggio della nave della ong tedesca che hanno tratto in salvo e condotto al sicuro i migranti. La Cgil continuerà a sostenere con forza chiunque faccia della solidarietà e dell’umanità la propria bandiera. Carola non è sola, con lei c’è un grande popolo – conclude il sindacato – che resiste e che non vuole arrendersi alla politica dell’odio, della violenza, della sopraffazione”.
Il post, che ha ottenuto migliaia di like e condivisioni, è stato preso d’assalto dai sostenitori del governo che hanno commentato, con quel gergo feroce che siamo ormai abituati a riconoscere, la posizione del sindacato: “Leoni da tastiera e troll inveiscono con la bava alla bocca sul profilo della Cgil Nazionale – scrive Maurizio Brotini del direttivo nazionale Cgil –  per un post di solidarietà nei confronti dei migranti, equipaggio e capitana della nave Sea Watch. La cosa buffa è che tutti o quasi dichiarano che stracceranno la tessera quando é evidente che non sono mai stati iscritti, che denunciano l’inazione nei confronti dei lavoratori “nostrali” non avendo mai partecipato a veruna iniziativa e che si ergono a “comunisti così” avendo scambiato Marx con Malthus e Adam Smith. Umanità e Giustizia sorelle sono, e se aveste praticato la storia e le organizzazioni del movimento operaio ben dovreste saperlo”.
Per fortuna, moltissimi di più sono stati i commenti a sostegno della posizione della Cgil
scrren.png
Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...