Cambio alla guida della Cgil Sicilia, eletto Alfio Mannino, un simbolo della lotta ai caporali

La Cgil Sicilia ha un nuovo segretario generale. E’ Alfio Mannino, catanese, 46 anni, sposato, una figlia, attuale segretario della Flai regionale, la categoria dei lavoratori agricoli, in questi giorni ricevuta da Papa Francesco ed elogiata dall’Onu per il suo impegno contro il neoschiavismo nei campi. Eletto oggi dall’assemblea generale siciliana, con circa il 90% dei voti favorevoli, Mannino subentra a Michele Pagliaro, promosso presidente dell’Inca nazionale – il patronato della Cgil – dal direttivo nazionale del sindacato rosso, il 24 giugno scorso. A presiedere i lavori è stato il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, che dopo una fase di ascolto del gruppo dirigente siciliano, come da regole e da prassi consolidata, ha illustrato le ragioni che hanno portato all’individuazione della proposta di candidatura di Mannino.

pagliarolandini
Landini, Pagliaro e Mannino

L’identikit sindacale di Mannino è quello del sindacalista di strada. Il suo impegno prioritario, negli ultimi anni, è stato orientato alla cosiddetta contrattazione inclusiva e alla difesa dei diritti dei lavoratori dei campi, dei braccianti, degli ultimi della terra. In una videoinchiesta dal titolo “Terra Nera”, realizzata nel 2015, direttamente sul campo, nelle piazze di reclutamento illegale della manodopera bracciantile, assieme ad un altro sindacalista catanese, Massimo Malerba e al videomaker Riccardo Napoli, ha scoperchiato il sistema criminale che controlla lo sfruttamento nelle campagne del catanese, portando all’arresto di numerosi caporali. Nell’inchiesta, che ha ricevuto tantissimi riconoscimenti, si denunciano anche fenomeni di sfruttamento del lavoro minorile e di abusi sulle lavoratrici. Drammatiche le immagini finali che raccontano le condizioni disumane in cui vivono i migranti impegnati nel lavoro nei campi.

manninocaporali.png

L’elezione di Mannino consolida il percorso di costruzione di un sindacato delle origini, presente nei luoghi del disagio, della sofferenza, della solitudine. Un percorso su cui Landini sta investendo tutte le sue energie.

“Oggi – ha commentato Mannino dopo l’elezione – inizia un nuovo percorso. Dobbiamo aprire strade nuove e lanciare una grande sfida per il cambiamento della Sicilia. È tempo di costruzione progetti che guardino al futuro e allo sviluppo della nostra terra. Per me essere il segretario generale della Cgil siciliana oltre che un onore è un grande privilegio. In questa avventura metterò tutta la mia passione, entusiasmo, determinazione. Speriamo di essere all’altezza di questa impegnativa sfida”.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...