Sgombero di Primavalle, l’affondo di Landini: “Se essere poveri è una colpa c’è qualcosa che non va”

Maurizio Landini torna su La7, intervistato da Luca Telese e David Parenzo. Incalzato sull’incontro odierno con Matteo Salvini risponde: “Qualunque sindacato, tanto più dopo mesi di mobilitazione per chiedere di essere ascoltati, se un ministro convoca va. E non è la prima volta che si va da un ministro dell’interno”.

“Le convocazioni, due in pochi giorni dopo mesi di silenzio, arrivano dopo le tante manifestazioni e mobilitazioni di Cgil, Cisl e Uil. Un risultato della lotta”, ha poi continuato il segretario della Cgil.

“La domanda che mi faccio – aggiunge Landini – dopo il tavolo di oggi è: c’è un governo oppure due? Noi vogliamo un tavolo che conti dal quale portare a casa risultati per lavoratori e pensionati”.

“Sul lavoro dipendente – dice infine Landini – la tassazione è al 40% Sulle rendite finanziarie al 27%. Le cose dovrebbero essere invertite”.

Sul salario minimo Landini ribadisce che non è contrario allo strumento in quanto tale ma a patto che alla paga oraria vengano associati tutti i diritti, come ferie, tfr, tredicesima: “Io sono per il salario massimo”, commenta.

bam,bino conlibri
Bambino sgomberato a Primavalle

La discussione passa poi alla questione degli sgomberi di uno stabile occupato da persone indigenti oggi a Primavalle, Roma, dove cittadini poveri sono stati messi per strada dopo un assedio durato ore. E qui Landini tira fuori gli artigli: “Se essere poveri è una colpa c’è qualcosa che non va”.

Fortebraccio News

Screenshot di copertina di Lara Ghiglione

Un pensiero riguardo “Sgombero di Primavalle, l’affondo di Landini: “Se essere poveri è una colpa c’è qualcosa che non va”

  1. Mi son fatto l’opinione che ieri Salvini abbia preso sonoramente per il culo sindacati e associazioni. Ha sproloquiato su tutti gli argomenti che riguardavano altri ministeri e ha ignorato gli unici due che coinvolgono lui:i soldi da Putin e gli arsenali dell’estrema destra.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...