Conte convoca i sindacati alla velocità della luce

Appena insediato, il governo giallorosso segna un record da guiness dei primati e convoca i sindacati a Palazzo Chigi alla velocità della luce, per il 18 settembre. Una convocazione che sfida le leggi della fisica e che arriva appena due giorni dopo dalla lettera di richiesta di incontro inviata da Cgil, Cisl e Uil al premier Giuseppe Conte per chiedere “una discussione sulla prossima legge di stabilità e sulle misure che riteniamo indispensabili per la crescita e lo sviluppo dell’economia italiana. Crediamo – continua la lettera – che l’incontro possa anche essere l’occasione per esaminare le richieste che le nostre organizzazioni da tempo avanzano e che hanno indicato in una piattaforma sostenuta in questi mesi da una mobilitazione nei luoghi di lavoro e nelle piazze d’Italia”. Ma non è l’unico primato di “speedy Conte”: quello di mercoledì sarà infatti il primo incontro, dagli anni ’90, in cui un primo ministro si confronta con le parti sociali ancora prima di redigere la legge di Bilancio. Le aspettative dei leader sindacali sono forti: “Sul tavolo dell’incontro di mercoledì prossimo con il premier – ha commentato Maurizio Landini – ci sarà, immagino, la nostra piattaforma unitaria”. “Spero sia davvero l’inizio di un percorso importante per il paese”, ha aggiunto la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. “Avevamo chiesto di essere coinvolti nella preparazione della legge di bilancio – scrive la Cgil sui social – e la convocazione di Cgil Cisl e Uil è una buona notizia. Speriamo sia solo l’inizio di un confronto che affrontiamo forti della nostra piattaforma Un Paese non si cambia contro e senza chi lavora”

Le aspettative, come detto, sono tante, così come i capitoli da affrontare ma intanto la stagione della cosiddetta disintermediazione inaugurata da Matteo Renzi e proseguita nella prima fase del governo gialloverde, sembra del tutto archiviata. Ma c’è una terza novità che segnala la sintonia tra Conte e le organizzazioni sindacali, e Landini in particolare: il 22 settembre Conte sarà il primo premier a partecipare alle giornate del lavoro di Lecce organizzate dalla Cgil: “È la prima volta che accade che un presidente del Consiglio si confronti pubblicamente con un soggetto sociale come il sindacato”, spiegano soddisfatti in casa Cgil.  E fonti del governo fanno sapere che la scelta del premier “è un segno dell’attenzione per l’ascolto e il confronto con cui Conte intende caratterizzare la sua presidenza”. Lo stesso Landini, che nel pieno della crisi del governo gialloverde aveva pronunciato parole di apprezzamento nei confronti di Conte (ha avuto coraggio politico e profilo istituzionale), sembra confermare oggi quelle sue considerazioni: “Il premier – ha detto il segretario della Cgil – ha fatto e dice una serie di cose che da tempo non si sentivano e che in alcuni casi tengono conto anche di quel che abbiamo detto noi”.

Nel frattempo, sembra confermato il presidio nazionale dei sindacati pensionati (Spi, Fnp, Uilp) previsto per metà novembre al Circo Massimo anche se, ha precisato il segretario dei pensionati Ivan Pedretti, dopo le perplessità sollevate da molti iscritti, non è una manifestazione contro il governo ma per farsi ascoltare.

Fortebraccio News

Un pensiero riguardo “Conte convoca i sindacati alla velocità della luce

  1. Questa mattina, due ottime notizie. La prima, quella relativa al fatto che alla Ocean Viking sia stato concesso di entrare nel porto di Lampedusa e quindi, finalmente, ad 82 migranti sarà consentito di essere trattati come esseri umani e non bestie. La seconda, ma non in ordine di importanza, quella dell’incontro fissato da Conte con le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL per cominciare ad affrontare i primi veri problemi che sono quelli relativi all’aumento delle retribuzioni dei lavoratori dipendenti e pensionati e per il rilancio economico del nostro Paese. Se poi aggiungiamo il drastico calo dello “spread” che consentirà di risparmiare alcuni miliardi, possiamo dire che ci stiamo incamminando su una buona strada. Avanti così, senza temere le violenze verbali e non solo dei fascioladrileghisti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...