“Italia Viva”, Renzi nei guai: rischia denuncia per plagio da un leader del Sessantotto

L’ex leader di Democrazia Proletaria, Mario Capanna, ha annunciato di aver dato mandato ai propri legali di verificare le condizioni di una denuncia per  plagio nei confronti di Matteo Renzi. L’ex premier, secondo Capanna sarebbe un plagiatore avendo usato per il suo nuovo partito, “Italia Viva”, il titolo di un suo libro: “Matteo Renzi – scrive l’ex leader del Movimento sessantottino – ha deciso di chiamare la sua scissione “Italia Viva”. Si dà il caso che uno dei miei libri, pubblicato da Rizzoli nel 2000, si intitoli “L’Italia Viva”. Il plagio è evidente. (“Plagio”, dice il dizionario, è “attribuzione al proprio ingegno di un’opera altrui, o di PARTI DI ESSA”). Tolto l’articolo e l’apostrofo, resta il fatto che viene saccheggiata la parte sostanziale”.

capanna.jpg

Insomma. non proprio un bell’esordio per la nuova creatura politica del politico rignanese, nata da una scissione dal Pd di Zingaretti: “Il plagio di Renzi – continua Capanna – segue quello di Veltroni, che chiamò “L’Italia Viva” la sua campagna elettorale del 2008. Fantasia poca, come si vede. Allora lasciai correre. Ma adesso? Un pool di avvocati mi ha contattato, offrendosi spontaneamente di approfondire, sul piano legale, le conseguenze del plagio renziano. Si sono messi al lavoro”.

Fortebraccio News

Un pensiero riguardo ““Italia Viva”, Renzi nei guai: rischia denuncia per plagio da un leader del Sessantotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...