Sciopero per il clima, gli studenti esultano: “Con noi in piazza anche i lavoratori”

Fervono i preparativi in vista del terzo sciopero globale per il clima che, anche in Italia , vedrà scendere in piazza, il 27 settembre, milioni di persone nei cortei organizzati in tutte le città. In prima linea, come per i due scioperi globali precedenti di marzo e di maggio, gli studenti che animano il movimento Friday For Future, nato per iniziativa della giovane svedese Greta Thunberg, in questi giorni in visita negli Stati Uniti. Ma la novità di questa terza “puntata” del “Climate Strike”, che si annuncia partecipatissima, è l’adesione di tante organizzazioni sindacali. E non con una partecipazione simbolica ma addirittura, come nel caso dei lavoratori delal scuola, con la proclamazione di una giornata di sciopero. Già per lo sciopero globale del marzo scorso, e poi per la seconda edizione di maggio, il primo sindacato italiano, la Cgil, aveva sostenuto lo sciopero globale per il clima. E la Cgil, ci sarà anche il 27 settembre, sia come confederazione che con lo sciopero proclamato dalla Flc, la categoria dei lavoratori della conoscenza.

lavoratori in ciopero.jpg

Ma altre sigle sindacali si stanno unendo in questi giorni. E gli studenti del Friday For Future esultano per questa nuova e sempre più salda alleanza con il mondo del lavoro:  “Sono arrivate – scrivono gli studenti – le prime convocazioni di sciopero da parte dei sindacati per il Terzo Global Climate Strike del 27 settembre. Studenti e lavoratori potranno scendere in piazza insieme per il futuro! Il 27 Settembre non soltanto i giovani protesteranno per il loro futuro, ma l’intera umanità scenderà in piazza, in quanto la crisi climatica tocca chiunque e in quanto ogni categoria di persona ha le proprie istanze: il diritto ad un futuro accessibile a chiunque; il diritto ad un lavoro sostenibile senza che ci sia il rischio di perderlo per una riconversione energetica errata; il diritto a cibo e acqua, ad un’aria e un territorio non inquinati. I sindacati COBAS, FLCCGIL e SISA hanno dichiarato sciopero del comparto scuola, mentre USB, CUB e USI hanno dichiarato sciopero generale nazionale di tutti i comparti ad eccezione di quello dei trasporti.
La Cgil Nazionale si occuperà invece di creare assemblee nei luoghi di lavoro di tutte le categorie. Speriamo che nei prossimi giorni possano unirsi molti altri sindacati”.

FORTEBRACCIO NEWS ADERISCE E SOSTIENE IL TERZO SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...