Assemblea delle donne, Camusso: “La precarietà è uno straordinario contraccettivo”

Un migliaio di donne, sindacaliste, delegate, lavoratrici, provenienti da tutta Italia, si sono ritrovate stamattina al teatro Brancaccio di Roma per fare il punto sulla condizione femminile nel lavoro e nella società, a partire dal perdurante svantaggio contrattuale e retributivo in cui lavorano le donne, e dalle “acrobazie” che devono mettere in atto per “conciliare” i tempi di vita, di cura e di lavoro.

donne.jpg

E’ il secondo appuntamento nazionale, dopo quello che si è tenuto un anno fa – col titolo di “Belle Ciao – in cui la Cgil, attraverso la responsabile delle politiche di genere, Susanna Camusso, prova a connettere e a mettere a frutto le tante esperienze di contrattazione e di lotta, che si sviluppano nei luoghi di lavoro e nella società. Non a caso, nell’assemblea di oggi, che è stata aperta ricordando la tragedia di ieri a Trieste – le vere protagoniste sono state le delegate dei luoghi di lavoro che si sono alternate sul palco con i loro interventi. Ad aprire i lavori è stata Susanna Camusso che in un appassionato intervento (potete ascoltarlo qui) ha sottolineato quanto ancora siamo lontani da una vera e propria parità di genere, a partire dal divario salariale tra uomini e donne. Da qui, l’esigenza di “contrattare per cambiare”, che è poi il titolo dell’iniziativa di oggi. Il mondo del lavoro – è il ragionamento – è ancora troppo poco a misura di donna nelle retribuzioni, nelle carriere, nei tempi e nell’organizzazione del lavoro. Ma è soprattutto sul tema della precarietà, soprattutto femminile, che Susanna Camusso ha puntato il dito, perché “quando si parla di denatalità – ha detto – come a volerci colpevolizzare, il tema vero è che occorre capire le cause della denatalità e la precarietà è quella principale, la precarietà è uno straordinario contraccettivo”.

A concludere i lavori, il segretario generale Maurizio Landini. Qui l’intervento.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...