Miracolo ad Addis Abeba: scoppia la pace tra il sindacato etiope e quello eritreo

Dopo decenni di tensioni, guerra e conflitti tra Etiopia ed Eritrea, per la prima volta, ieri, il sindacato etiope e quello eritreo si sono incontrati nella stessa sala, presenti anche altri sindacati del Corno d’Africa. Un momento storico che è il frutto del processo di pacificazione tra i due paesi avviato da oltre anno tra Asmara e Addis Abeba, complice anche l’avvento, nell’aprile del 2018, della nuova leadership  etiope, il primo ministro etiope Abiy Ahmed, definito il leader “più coraggioso e innovativo dell’Africa di oggi”, cui è stato assegnato quest’anno il Nobel per la Pace. Il deciso cambio di passo di Abiy Ahmed si è concretizzato con la liberazione dei prigionieri politici; con la fine dello stato di emergenza, con la revoca dei blocchi imposti sulla comunicazione e con la riapertura del confine eritreo-etiopico.

pace
Salvatore Marra espone la bandiera della pace

Tanta la commozione ieri al congresso del sindacato etiope, al quale hanno partecipato le organizzazioni sindacali del Corno d’Africa e, dall’Italia,  pure la Cgil, cui è stato riconosciuto un ruolo importante nella distensione delle relazioni tra il sindacato etiope e quello eritreo.

etiopi.jpg

“Un momento storico per l’Etiopia – ha commentato Salvatore Marra (Cgil), presente al meeting con la bandiera della pace – e per il sindacato etiope Cetu Ethiopia al suo 16° congresso. Per la prima volta dopo decenni di tensione, nella stessa sala con il sindacato eritreo e altri sindacalisti del Corno d’Africa. Un onore avere portato la bandiera della pace e i valori e la solidarietà del sindacalismo italiano ed europeo in questo momento storico, ma molto complesso. La pace si potrà rafforzare solo tramite il lavoro dignitoso, abbattendo muri e frontiere che altri pensano di volere rialzare dove con dure lotte sono stati abbattuti”.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...