Salvini vuole mandare a casa i lavoratori iscritti al sindacato

“Noi in Regione faremo lavorare chi ha merito, i dipendenti bravi, e manderemo a casa chi lavora grazie alla tessera di partito o di sindacato. Il 26 gennaio non sarà una domenica di elezioni, ma rimanga scritto sui libri di storia come la festa della liberazione dell’Emilia Romagna”. Parole pronunciate due giorni fa da Matteo Salvini, nel corso di un comizio nella sala mensa del petrolchimico di Ferrara, ennesima tappa del tour elettorale del leader leghista in Emilia Romagna a sostegno della  candidata Lucia Borgonzoni. Parole gravi che hanno provocato la reazione preoccupata e indignata del segretario generale della Cgil di Ferrara, Cristiano Zagatti: “La prima parte, sui dipendenti “bravi” – ha detto Zagatti – non presenta nulla di nuovo. La seconda mi preoccupa di più ed è la democrazia per la Lega: “mandare a casa” i lavoratori iscritti al sindacato. A casa mandavano i fascisti già negli anni ’20 del secolo scorso chi non la pensava come loro”. Insomma, secondo la logica salviniana, non è possibile avere la tessera del sindacato ed essere allo stesso tempo bravi nel proprio lavoro.

salvini
Salvini al petrolchimico di Ferrara

Insomma, per Salvini, sembrerebbe prioritario, nella migliore tradizione fascista, mandare a casa i lavoratori non allineati: “Salvini”, continua il sindacalista, “è portatore di un pensiero illiberale, antidemocratico e nemmeno originale: fascista. Il progetto politico del leader leghista fa inorridire. Non solo, fa ribrezzo. L’uomo non parla a esempio dei lavoratori che, a causa del decreto “sblocca cantieri” anche da lui voluto, saranno sempre più sfruttati nella filiera degli appalti. Spazzato via il confronto con il sindacato, il campo è sgombro: Mussolini insegna”.

zagatti
Cristiano Zagatti

“Le idee di Salvini – ha proseguito Zagatti – calpestano la Costituzione, ammiccano agli imprenditori disonesti e se ne fregano dei lavoratori onesti: questa è la realtà. E il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, che lo applaudiva al suo fianco cosa ne pensa?  Intende licenziare tutti gli iscritti al sindacato che lavorano in Comune? Andranno a casa anche tutti quelli che hanno una tessera politica in tasca, come afferma Salvini? Immagino siano esclusi gli iscritti alla Lega, e forse anche quelli iscritti a Forza Italia, a Fratelli d’Italia”.

Fortebraccio News

8 pensieri riguardo “Salvini vuole mandare a casa i lavoratori iscritti al sindacato

  1. Cari compagne e compagni, qui mi sa che la storia si ripete. Il lega-fascista promuove la propaganda del ventennio, nelle parole e negli atteggiamenti. Badate che questo status quo non ci deve lasciare indifferenti. Ognuno di noi ha il dovere morale e civile a fare la propria parte, affinché certe cose non accadano mai più. La parola d’ordine è resistere, resistere, resistere. Meditate gente!

    "Mi piace"

  2. Il problema è sempre uguale da alcuni anni.Penso a quegli imbecilli e civilmente irresponsabili che dopo queste dichiarazioni scellerate e liberticide lo voteranno lo stesso.Mi pare di capire che si pone in modo molto serio il problema degli analfabeti funzionali. Non capiscono, non sanno interpretare nè i discorsi e nemmeno ovviamente le dichiarazioni scritte.E’ difficile parlare di Civiltà del Lavoro a persone che sopportano passivamente la schiavitù del lavoro.

    "Mi piace"

  3. Salvini in questo momento qualunque cosa dice la merda diventa cioccolata, non dimentichiamoci del ventennio berlusconiano qualunque cosa diceva aumentava nei consensi.

    "Mi piace"

  4. Le parole dette da Salvini, bisogna capirle e non storcerle come hanno fatto, Salvini ha detto che manderanno a casa coloro che grazie alla tessera del sindacato o del partito hanno trovato lavoro, e non mi sembra che abnia detto che mamdera a casa tutti quelli iscritti al sindacato. Però vedo che a qualcuno piace gettare benzina sul fuoco, per creare più caos di quello che c’è.

    "Mi piace"

  5. Colloquio immaginario
    IO: le parole di Salvini le ho ascoltate. Scusami, ma non uso volutamente il termine “discorso” perché lo ritengo eccessivo per definire i suoi interventi pressapochisti, che non indicano un programma elettorale ma raccolgono, e sollecitano, le lamentele da bar quindi “votami perché mi lamento come te… quello che ho intenzione di fare lo vedrai…” ed in sostanza umilia anche te, potenziale elettore.

    Potenziale elettore Bergonzoni(PEB): Si va beh. Lo ha detto o no?

    IO: É vero: ha detto manderemo a casa quelli che lavorano grazie alla tessera di partito e del sindacato. É un’affermazione gravissima.

    PEB: Ma si riferisce ad opporsi al cosiddetto clientelismo! non sei d’accordo?

    IO: Eccome! Sinceramente non penso si possa riferire al mio sindacato. Ti ricordo che moltissimi anni fa la Cgil propose e per prima uscì da tutte le commissioni dei concorsi pubblici.

    PEB: Quindi?

    IO: Sono curiosa, vorrei sentire il parere di coloro che lavorano o hanno lavorato negli enti dove S. è stato consigliere.

    PEB: eh dai, non va bene rispondere alle provocazioni con un “si però anche tu…”

    IO: ma ad uno così fintamente integro e moralista, ci sta.

    PEB: ma in questo casino anche tu getti benzina sul fuoco!

    IO: se fossi in te invece prima di votarlo porrei qualche domanda.

    PEB: tipo?

    IO: Chi farà la cernita? Sulla base di quale criterio? Un lavoratore iscritto ad un sindacato che ha partecipato e vinto un concorso rientrerà nella lista di quelli da mandare a casa?

    PEB: Non fare la furba. Lo sai che i concorsi sono truccati?

    IO: e chi lo certificherà? Il leghista di turno? Le chiacchiere dei colleghi? Ed il lavoratore sospeso se non addirittura licenziato, tutelato/difeso dal sindacato mantenendo/riottenendo il posto di lavoro grazie all’aiuto del sindacato ? Potrei continuare…

    PEB: Lo sai, é campagna elettorale, sono iperbole!

    IO: cioè é fuffa per la tua pancia. É grave. E sai perché é grave l’affermazione di S. sugli iscritti al sindacato? Perché é una minaccia, un’intimidazione: meglio non iscriversi al sindacato. Uguale a ciò che ha fatto Mondo Convenienza a Bologna. Su questo il tuo S. che dice? Che dice della situazione generale del lavoro? Della tua situazione? Ti indica l’immigrato come nemico, come quello che ti ruba il lavoro e l’assistenza e tu stanco delle cose che non vanno ci caschi, ma non rifletti su cosa ha anche detto a Ferrara.

    PEB: ma lui è con gli operai dell’Ilva!

    IO: veramente le proposte di cui ho letto sono quelle della FIOM! Lui dice solo che é solidale con gli operai ma quando era al governo si è messo d’accordo sulla questione dell’immunitá penale. I voti cha hanno portato a rischiare quei posti di lavoro sono anche i suoi. Ma non mi riferivo a quello. Ha detto che TUTTI in ER debbono poter partecipare e vincere gli appalti. Qui capisci? Dopo il processo Aemilia! Indirettamente dice che ciò che è stato fatto sulla legalità a partire dalla ricostruzione post terremoto con le White List quando presidente era Errani (ti ricordo dimessosi per indagine su interessi privati e poi assolto)lo possiamo buttare nel ces…tino.

    PEB: però anche qui ci sono tante cose che non vanno…

    IO: e tu datti da fare il sindacato in fabbrica e fuori perché migliorino. Ma non puoi buttare nelle mani della Lega la storia di una regione governata con l’obiettivo primario di garantire a tutti servizi pubblici. Quando S. dice che vuole cambiare la sanità chiedigli come. Dandola ai privati? Vendendo gli ospedali ai privati come ha già detto a Mirandola? Come hanno fatto in Lombardia? Quando dice che nessun bambino deve essere tolto alla famiglia, chiedigli come pensa di aiutare la ragazzina che la madre fa prostituire o la bambina i cui genitori drogandosi non sono in grado di accudire, chiedigli cosa pensa davvero del ruolo delle donne visto che sostiene il Word Congress of Family.

    PEB: no certo, non sarei d’accordo.

    IO: ecco pensaci. Riflettici. E se sei iscritto al sindacato pensa ai valori costitutivi del sindacato. Nulla hanno a che fare con la Lega di Salvini

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...