Noam Chomsky e Pepe Mujica, assieme in un documentario, riflettono sulla necessità di un cambio di rotta globale

Molto più che nel passato, sembra che il mondo oggi stia girando più velocemente. Appena smettiamo di  guardare a ciò che accade in Cile, ecco che un altro conflitto si scatena immediatamente in Bolivia. E questo è solo un esempio – latinoamericano – di quanto siamo informati e bombardati di notizie. E ciò rende sempre più difficile riflettere criticamente su ciò che sta accadendo.

Ed è questo il compito degli intellettuali, dei “saggi”, delle persone che si dedicano al pensiero critico. E due dei più importanti “saggi”, oggi, sono senza dubbio Noam Chomsky e Pepe Mujica.

L’intellettuale più importante, il politico più amato

A questo avrà pensato il regista messicano Saúl Alvídrez, che ha scoperto un fatto originale: questi due grandi protagonisti del nostro tempo non avevano mai parlato. E così, ha deciso di riunirli durante un fine settimana per realizzare un documentario. L’idea era semplice: discutere dell’attuale, preoccupante, situazione mondiale. Il documentario si intitola Chomsky & Mujica e non è ancora finito. Manca la fase di post produzione.

In Kickstarter , una piattaforma web di micro-finanziamento per progetti creativi, c’è l’anteprima del documentario, Chomsky & Mujica , un video di tre minuti e mezzo che mostra il tono, l’estetica e il filo narrativo del film. In questa piattaforma, il regista e gli autori cercano i finanziamenti per realizzare la fase finale del progetto: occorrono ancora 19.200 dollari. Ma, chiarisce Alvídrez, sesi  raggiungeranno i 30.000 dollari, “saremo in grado di post-produrre e condividere entro maggio 2020 molti altri temi importanti che le due personalità hanno affrontato insieme”.

mujica

Noam Chomsky è, secondo il New York Times , “il più importante intellettuale vivente”. Conosciuto per i suoi nuovi contributi in linguistica, è un filosofo americano e uno dei più iconici attivisti politici dei nostri tempi. Da parte sua, José “Pepe” Mujica faceva parte del movimento Tupamaros in Uruguay a cui si unì negli anni sessanta durante la dittatura uruguaiana, trascorse quasi 15 anni in prigione e divenne presidente dell’Uruguay tra il 2010 e il 2015.

Chomsky e Mujica, “un incontro senza precedenti”, ha dichiarato il regista.

Il regista si presenta così sulla piattaforma di crouwfounding: “Mi chiamo Saúl Alvídrez, ho 31 anni e sono messicano. Ho studiato giurisprudenza ed economia al Tecnológico de Monterrey di Città del Messico, sono stato il primo membro del movimento studentesco # yoSoy132. Nel 2012, a 24 anni, mi sono auto-esiliato insieme al mio cane in paesi sudamericani come Argentina, Bolivia, Colombia, Uruguay ed Ecuador. Lì ho avuto la fortuna di studiare e approfondire, grazie soprattutto a Noam e Pepe, e di capire la necessità di un grande dibattito pubblico sulla necessità di un cambuio di direzione globale.

Pepe Mujica

Pepe Mujica

Il progetto è stato realizzato in quattro paesi diversi per cinque anni, circa mille ore di lavoro. e il primo incontro si è svolto a Montevideo. Sia il linguista e filosofo americano che l’ex presidente dell’Uruguay hanno partecipato con le loro mogli, Valeria e Lucia, e hanno trascorso l’intero fine settimana a chiacchierare mentre le telecamere li filmavano. Nonostante la loro età – Chomsky ha 90 anni e Mujica, 84 – il documentario è destinato ai giovani. “È un messaggio bellissimo e urgente per l’umanità. Esplora l’amore, la vita, la libertà, il potere e le principali sfide del 21 ° secolo insieme a due personaggi straordinari che non si erano mai incontrati prima”, affermano gli autori.

Noam Chomsky (Shutterstock)

Noam Chomsky (Shutterstock)

“Le giovani generazioni hanno ereditano il collasso ecologico, economico, politico e sociale del nostro insostenibile modello di sviluppo. Pertanto, è necessrio realizzare un cambiamento globale radicale nei prossimi anni; ma come? Il documentario cerca di rispondere a questa domanda, semplicemente perché è la domanda più importante al momento.

La necessità di “un cambiamento radicale della direzione globale” è la prima richiesta delle nuove generazioni nelle diverse mobilitazioni che avvengono in tutto il pianeta. Per questo è importante riflettere su tutto ciò che sta accadendo, promuovere un grande dibattito pubblico. E Chomsky e Mujica sembra essere il documentario giusto per farlo.

Fortebraccio News

 

2 pensieri riguardo “Noam Chomsky e Pepe Mujica, assieme in un documentario, riflettono sulla necessità di un cambio di rotta globale

  1. Buongiorno, mi permetto di segnalare un errore piuttosto grossolano relativamente alla biografia di Mujica. L’errore è contenuto nella frase “faceva parte del movimento Tupamaros in Uruguay a cui si unì negli anni sessanta durante la dittatura uruguaiana”. La dittatura in Uruguay inizia nel 1973, e quando viene instaurata Mujica era già in galera per attività terroristica contro lo stato uruguayano. La vulgata vorrebbe Mujica combattente contro la dittatura, ma non è così: le sue attività sono iniziate ben prima, ed hanno propiziato la reazione violenta della destra, sfociata nella dittatura. Chiudo ricordando un importante episodio degli anni ’60, con una visita di Che Guevara che invitava i Tupamaros a desistere dal loro progetto eversivo, posto che quella uruguayana era una delle poche democrazie continentali, ed un valore da tutelare, non da minacciare (cercare su YOUTUBE il discorso di Che Guevara nel paraninfo dellÚniversità di Montevideo). Chiudo dicendo che la presidenza di Mujica in Uruguay è considerata da tutti noi la più disastrosa dal ritorno alla democrazia, con pessima gestine, ruberie e malaffare. Adesso attendo tranquillo l’ondata di commenti di coloro che se la passano fantasiando sull’Uruguay, e dedicandosi all’agiografia di un personaggio assai discutibe. Faccio presente che io vivo in Uruguay, e -piccolo dettaglio- mio suocero è stato il primo arrestato dalla dittatura militare. La differenza con Mujica è che mio suocero era un democratico, mentre Mujica era già in galera.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...