Ricercatore dell’università di Bologna arrestato in Egitto, il durissimo comunicato degli studenti: “Potrebbe aver subito torture”

Nella notte tra giovedì e venerdì, subito dopo essere atterrato a Il Cairo, è stato arrestato dalla polizia egiziana Patrick George Zaky, attivista di Amnesty International e ricercatore egiziano, 27 anni, da settembre frequenta un master in Studi di genere all’Università di Bologna. L’episodio riporta inevitabilmente al drammatico caso di Giulio Regeni, il ricercatore italiano torturato e ucciso in Egitto. Qui il comunicato della Rete degli Studenti Medi che chiede la liberazione di Zaky.

Da due giorni Zaky si trova in stato di fermo, accusato di diffusione di false notizie sui social media e rischia l’accusa di terrorismo e la conseguente incarcerazione. Nel frattempo, durante l’interrogatorio, diverse fonti sostengono che potrebbe avere subito torture, tra cui l’elettroshock.

È inaccettabile come ancora una volta nel regime di Al-Sisi si utilizzi la violenza per mettere a tacere le voci della ricerca e dell’attivismo per i diritti umani. Gli stessi diritti umani che lo stato autoritario continua a negare, colpendo un altro giovane ricercatore come Zaky, che ora rischia detenzione e torture, similmente a quanto accaduto a Giulio Regeni, torturato e ucciso in Egitto nel 2016.

Il Governo Italiano deve attivarsi immediatamente per far fronte alla situazione e pretendere verità e giustizia. Chiediamo con forza che Patrick Zaky venga liberato il prima possibile. A lui e alla famiglia va tutta la nostra solidarietà.

Rete degli studenti medi

Oggi a Bologna, alle ore 20, in piazza Maggiore si terrà un flashmob per chiedere la liberazione di Patrick. Intanto è partita ancheuna petizione on line.

Fortebraccio News

Un pensiero riguardo “Ricercatore dell’università di Bologna arrestato in Egitto, il durissimo comunicato degli studenti: “Potrebbe aver subito torture”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...