Buona Pasqua anche a te che mi hai licenziato

Samuele Luca lavora da 25 anni nel petrolchimico di Priolo Gargallo, nel siracusano. E’ un operaio, addetto al campionamento degli idrocarburi. Un lavoro delicato e pericoloso. E’ anche un rappresentante sindacale. Un diritto conquistato dopo una lunga lotta, finita persino in tribunale quando nel marzo 2019 il giudice aveva riconosciuto la condotta antisindacale di Ambiente spa, l’azienda in appalto per i russi della Lukoil e per la quale Luca ha lavorato fino a un paio di settimane fa. Oggi la sua voce si spezza mentre racconta cosa sta accadendo a lui e ai suoi colleghi. Tutto è iniziato a metà marzo con un cambio appalto che doveva traghettarli in una nuova ditta, la Intertek, e che invece si è trasformato in un incubo. Prima la promessa di un contratto, poi la scoperta che il contratto sarebbe stato a tempo determinato. Infine il tiramolla della nuova azienda che inizia a diminuire il numero degli assunti fino a chiudere completamente le porte. Ma non basta.

lukoil

Dopo che gli otto operai protestano davanti ai cancelli e di fronte a un fitto schieramento di forze dell’ordine, solo un paio di giorni fa, arriva la comunicazione informale che il contratto per loro non ci sarà mai perché colpevoli di aver minacciato il resto del personale. Una bugia bella e buona. Estremo atto di arroganza dei padroni: i lavoratori della Intertek si sono fermati spontaneamente in segno di solidarietà. “Lo possono testimoniare i poliziotti e la digos che erano presenti – spiega Samuele Luca raccontando l’incredibile vicenda in un video pubblicato da Rassegna Sindacale che a questa storia aveva dedicato anche un articolo: “Chiediamo l’aiuto di tutte le autorità, perché fino a qualche mese fa per la raffineria eravamo irrinunciabili, eravamo i migliori invece adesso ci ringraziano così per i tanti anni di lavoro duro e in condizioni estreme”. Sarà una Pasqua difficilissima per lui e i suoi colleghi. Essenziali solo finché ha fatto comodo. Ma Samuele non ci sta e dopo aver raccontato la sua storia conclude: “ne approfitto per augurare buona Pasqua a tutti, soprattutto ai signori della Intertek”. Vi aggiorneremo nei prossimi giorni sull’evoluzione di questa incredibile vicenda. Intanto il video.

Fortebraccio News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...