Nell’ultimo anno sono stati liberati altri tre italiani. Perché tanto odio per Silvia Romano?

La liberazione di Silvia Romano sta suscitando un dibattito enorme nel Paese, accompagnato dalla solita coda di odio, polemiche e attacchi contro la cooperante cui si contesta di “essersela cercata”. Così come si chiede con insistenza al governo quanto sia costata la liberazione dopo un anno e mezzo di prigionia.

Eppure nell’ultimo anno altri tre italiani sono stati fortunatamente sottratti dalle mani di terroristi e rapitori, senza che nessuno, giustamente abbia sollevato polemiche. Come l’imprenditore Sergio Zanotti, liberato ad aprile 2019, dopo tre anni di prigionia. Era stato rapito  nel 2016 durante un viaggio in Turchia a ridosso con il confine siriano. Anche in quel caso, ad annunciarne la liberazione era stato il premier Giuseppe Conte: “Se non si fosse pagato un riscatto non sarei qui”, ha detto Zanotti dopo la liberazione.

zanotti

O come il 34enne bresciano Alessandro Sandrini, rapito a ottobre del 2016 al confine fra Siria e Turchia, e liberato a maggio 2019. O come l’architetto 31enne di Padova Luca Tacchetto, sequestrato in Burkina Faso e liberato in Mali dopo quindici mesi a marzo 2020.

saNDRINI

Tre italiani. Tre uomini. Finiti nelle mani delle bande criminali e jihadiste e fortunatamente liberati senza tante polemiche. Perché allora per Silvia Romano si è scatenata la canea? Chiara Cruciati, caporedattrice di Nena News Agency ha provato a darsi una risposta. Forse, sostiene, perché Silvia Romano è donna? “Negli ultimi 12 mesi – ha scritto su Twitter – sono stati liberati tre italiani, Sergio Zanotti, Alessandro Sandrini e Luca Tacchetto. Nessuno di loro si è visto spogliare di vestiti e dignità, come Silvia Romano, o contestare il riscatto. Perché la nostra stampa è sessista, islamofoba e patriarcale”.

chiara

Fortebraccio News

31 pensieri riguardo “Nell’ultimo anno sono stati liberati altri tre italiani. Perché tanto odio per Silvia Romano?

      1. a chi? ai mostri leghisti? ai finit cattolica? ai ben pensanti che la sera vanno a trans ( senza offesa per quest’ultimi) mamma mia che piccolezza.

        "Mi piace"

    1. Non metto in dubbio quello che dici, perlomeno io.
      Da molto fastidio che questa ragazza sia tornata e dica: MI sono convertita, mi hanno trattato bene!!!!!
      SOLO ED ESCLUSIVAMENTE QUESTO! (esprimo quello che secondo me si è capito)
      Non c’entra il sesso ne nulla… ha avuto la fortuna di essere diventata famosa nel periodo del rapimento, al contrario degli altri italiani!!!!!!!!!!!!!!!!

      "Mi piace"

      1. Ma cosa è che volete che dica?
        Con tutti i problemi che ci sono ve la prendete per niente ?
        Povertà di spirito la chiamo io. E non credo di essere da solo.

        "Mi piace"

  1. Perché oltre ad essere donna ha dichiarato di essersi convertita all’Islam, religione vittima di stereotipi e pregiudizi. Solo perché i terroristi si professano “islamici” e dicono di farlo nel nome di Dio, non vuol dire che siano tutti uguali. Non scordiamo le Crociate dei cattolici, portarono tanta morte in nome di Dio eppure non veniamo considerati assassini e ladri.
    Smettiamola con gli stereotipi: è italiana. Aveva diritto per nascita di ritornare a casa ed essere liberata. La scelta religiosa non riguarda nessuno. E non deve riguardare nessuno, oltre lei e i suoi famigliari.

    "Mi piace"

    1. La scelta religiosa riguarda a tutti quando la religione scelta comanda la l’assassinio di tutti coloro Che non sono della stessa religione, in questo caso Islam .

      "Mi piace"

      1. Non è vero, sono testi che hanno migliaia di anni, dipende dall’interpretazione, integralismo c’è da tutte le parti le guerre sono sempre stati fatti per religion, tutte! Se leggi la Bibbia troverai delle cose simili, togliti la curiosità,leggi tutti e due.

        "Mi piace"

      2. Perché gli altri tre liberati erano in quei luoghi per lavoro le loro aziende hanno contratti di lavoro in quei territori. Il volontariato si può fare anche alla stazione Termini in tutta sicurezza.

        "Mi piace"

  2. Tutte ‘ste polemiche sulla sua scelta religiose sono assurde in uno stato laico. Siamo in Italia non in Somalia. Siamo in un paese civile, l’apostasia (assente nell’ordinamento giuridico) non porta a nessuna pena: mica siamo in Egitto, Somalia, Iran e altri paesi dove cambiare religione è reato.
    Pensare che ‘sta ragazza possa essere in pericolo per una scelta religiosa rende l’Italia arcaica ed arretrata quanto la mentalità dei terroristi di Al Qaida stessi .

    La cosa che fa strano è che lei ha appreso il Corano e la sua interpretazione dagli al-shabaab, gruppo terroristico che ha fatto stragi di civili in nome di dio, sterminato in Kenia “non musulmani” introdotto la lapidazione e le pene corporali nelle zone della Somalia da loro amministrate.

    Insomma non è inquietante cambiare religione di per sé, ma cambiarla a seguito dell’interpretazione data da fanatici (non riconosciuti come veri musulmani dalla maggior parte dei musulmani d’Europa).

    È come dire diventare cattolici, nel 2020, al seguito di lezioni di catechismo fatte niente di meno che da Torquemada.
    Insomma, la cosa sarebbe inquietante (la visione di quest’ultimo nell’Europa moderna di oggi sarebbe inaccettabile, come.inccettabile è la visione dell’Islam proposta da Al Shabaab).

    Questo è strano e a mio modesto parere un po’ inquietante; tuttavia della conversione di per sé sinceramente non dovrebbe interessarsi nessuno.

    Siamo in Europa e, per appunto, Torquemada e l’inquisizione non esistono più da secoli. Siamo liberi, mica siamo in Nord Africa, in Indonesia o Pakistan dove se abbandi l’islam rischi dalla.pena di morte al carcere.

    Suvvia basta polemiche a riguardo, evitiamo di tornare al Medioevo…

    Piace a 1 persona

    1. È esilarante che sotto il tuo commento, ben scritto, ben argomentato, con dettagli che denotano la tua preparazione, ci sia un commento scritto in italiese dove ti si dà dell’ignorante. Siamo messi così. Ormai gli xenofobi vanno a commentare ovunque, convinti di poter fare proseliti, di potersi fingere colti, e danno dell’ignorante a tutti quelli che non condividono le loro paranoie. Fondamentalmente, se non muori di paura come loro, allora sei ignorante

      "Mi piace"

  3. Ci sono tanti italiani all’estero che aspettano di poter rientrare in italia a spese proprie , si preoccupassero per loro . Questa ragazza dà l’impressione di rientrare da una villeggiatura .

    "Mi piace"

    1. L’impressione che ricevi tu non conta una cippa.
      Voi inquisitori siete alla ricerca della vittima da manuale, il problema è che quando ne trovate una che magari ha perso 20 kg, piange, ha ferite o è tornata addirittura in una bara, riuscite comunque a darle della bugiarda o ad accusarla di essersela cercata. Il problema sei tu, non lei. Sei tu a proiettarle addosso le tue fantasie

      "Mi piace"

    2. La costituzione italiana garantisce la sicurezza di tutti i cittadini italiani all’estero. Fatevi eleggere in Parlamento e cambiatela se non vi sta bene.

      "Mi piace"

  4. Vergogna dare tutti quei soldi ad una persona sedicente volontariato. Non dimentichiamo che c’è gente in Italia che non ha di che sfamarsi, che vive sotto i ponti o nelle macchine, senza lavoro e quant’altro
    D’accordo la cifra non è stata data a lei, ma e’ come se lo fosse stato, in quanto data al suo aguzzino…ora marito della signora in questione.
    Quei soldi….nostri sudori delle nostre tasse serviranno a spassarsela e a comprare delle armi.
    E non venite a dire che le polemiche riguardano la signora in quanto donna.
    Le polemiche sono state fatte in quanto la signora era consenziente e non c’e’ stata nessuna prigionia,ma sola una lunga vacanza

    "Mi piace"

    1. Pare essere sfuggito il piccolo particolare che la donna non è rientrata né sposata né incinta, ha solo detto che stava bene e che non le avevano fatto del male. In due anni di prigionia ci si aggrappa a ciò che si trova, in questo caso lei ha trovato sostegno nell’unico libro in italiano che le è stato concesso, il Corano, e le uniche persone con cui poteva parlare erano i rapitori. Lei parla come una persona che avrebbe preferito saperla torturata, affamata e schiavizzata, nell’umanità che c’è in giro, potrebbe andare a braccetto con l’empatia e la cultura che gira di questi tempi… Tre cose ormai di cui tanti hanno carenza. Prima di sparare a zero bisogna informarsi.

      "Mi piace"

    2. Che sequela di minchiate che ha scritto, signora mia. Ma proprio un misto fra fake news, odio e affermazioni imbarazzanti. Ma si vede che le vengono dal cuore e che lei è proprio un essere umano imbarazzante e inconsapevole.

      "Mi piace"

    3. Le ricordo che i principali venditori di armi siamo proprio noi italliani. Colleghi il cervello prima di parlare, certi commenti da parte di una donna fanno venire il vomito. E comunque e come se avessimo speso 7 centesimi a testa, quanto valer una vita per lei?

      "Mi piace"

    4. Non so che dire, certo è che il 9 maggio del 1978 Moro fu lasciato morire per non pagare il riscatto…ma forse non ho capito niente io e la vita di Moro non valeva tanto come quella di Silvia.

      "Mi piace"

    5. La gente che in Italia vive sotto i ponti e non riesce a mangiare, signora, è tutta straniera. In Italia abbiamo una marea di ammortizzatori sociali e sistemi caritatevoli come la Caritas. Tutti i poveri che immaginate voi, sono un luogo comune. Non vi piacerebbe aprire gli occhi e vedere che sono proprio i rom che odiate, i migranti resi clandestini dalle leggi razziste, eccetera.
      E la pianti con la diffamazione basata sul delirio collettivo. Silvia non è sposata con nessuno. è stata rapita e, sì, lei la attacca perché donna ma non ha i mezzi per comprenderlo. Lei sta alimentando misoginia, lei sta alimentando la cultura che porta gli uomini ad uccidere le donne. In pratica, signora, lei sta contribuendo a rendere la vita delle donne in Italia un inferno perché sta alimentando la legittimità del controllo sulla vita e sul corpo delle donne italiane.
      Se per lei la vacanza è venire presa a schiaffi, piangere per mesi, camminare per 4 mesi nel fango, prendere la malaria due volte, non poter vedere la propria famiglia, non sapere se si uscirà vive o morte, signora, una vacanzina così la meriterebbe lei

      "Mi piace"

    6. Tu saresti da denunciare, sei una pazza. Solo una pazza può covare tanto odio verso un’altra donna. Una prigionia di 18 mesi la chiami villeggiatura? E lo ha detto a te che si è sposata? Se penso ai soldi che sono stati spesi per farvi fare la scuola elementare che non è servita a un tubo quelli sì sono soldi vergognosamente spesi! Te lo dico io cosa fai tu per le persone in Italia che sono in difficoltà: NIENTE. Tanti blablabla. Le persone come te non provano compassione per nessuno.

      "Mi piace"

  5. …da fastidio non perché si è convertita a una religione islamica ma si è convertita a una religione islamica estremista piena di odio collegata a svariati attentati e il nome Aicha al shabaad ne è la conferma… inoltre il riscatto tanto o poco che sia frutterà soldi per costruire altri loschi piani e attentati….

    "Mi piace"

    1. Quindi, visto che in italia c’è la mafia, che è una realtà piena di odio e collegata a tante morti, e visto che in Italia il cattolicesimo è la maggioranza, possiamo affermare che “il cristianesimo è molto cattivo” e che quindi le darebbe fastidio salvare un cristiano qualora venisse mai rapito?

      "Mi piace"

    2. Invece voi non sapete che a finanziare i salafiti sono molte altre cose, tra cui il turismo in Arabia Saudita (con cui l’Italia ha grandiosi rapporti d’amicizia). I proventi dei rapimenti sono poca cosa rispetto ad altre forme di finanziamento e infatti le armi le avevano già.
      Inoltre, Silvia s’è convertita all’Islam, non al salafismo terrorista, anche se sono certa al 1000% che lei non conosce la differenza

      "Mi piace"

  6. La cosa assurda è che sono venuti solo a commentare. Non hanno letto l’articolo.
    Come se avessero proprio la missione vitale di sfasciare la vita di una povera ragazza di 25 anni, vittima di terrorismo. La devono distruggere e la devono distruggere perché a loro non piace chi fa beneficenza. A loro piacciono le persone egoiste, cattive, che evadono il fisco, che promuovono la bassezza morale. Queste persone sono rassicuranti, danno l’idea di potersi lasciare andare ai bassi istinti senza dover fingere di essere umani decenti. Invece Silvia è il grillo parlante, la coscienza che li fa sentire giustamente inadeguati

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...