Giovanni Mininni: “La regolarizzazione dei migranti è un traguardo storico”

Subito dopo l’approvazione del decreto “Rilancio”, che contiene la tanto discussa regolarizzazione dei migranti, ieri, in serata, è arrivato il commento di Giovanni Mininni, segretario della Flai Cgil, la categoria che rappresenta, tra gli altri, i lavoratori agricoli: “La regolarizzazione dei migranti – dice Mininni – è senza ombra di dubbio un traguardo storico che la Flai Cgil chiedeva da molti anni. Appena esplosa l’emergenza sanitaria, insieme a Terra, abbiamo chiesto azioni urgenti per la tutela dei migranti nei ghetti, nella preoccupazione che il lockdown e le misure di tutela e prevenzione avessero dimenticato le decine di migliaia di lavoratori che con fatica hanno continuato ad assicurare disponibilità di cibo sulle nostre tavole. Al nostro appello hanno aderito tantissime realtà e singoli cittadini ed è anche grazie a loro, che ci hanno dato forza e sostegno, se siamo riusciti a raggiungere questo importante obiettivo”.

minini

Parole di soddisfazione, pronunciate da un sindacalista che pensa e agisce, dice chi lo conosce, nel solco degli insegnamenti di Giuseppe Di Vittorio, che non concede nulla alla retorica, alle frasi ad effetto o alle parole di circostanza e che ha fatto della battaglia sulle regolarizzazioni una “missione”: “Nel decreto – spiega ancora il segretario della Flai – sono previste tutte le azioni che potranno permettere a queste persone di avere finalmente una soluzione alloggiativa dignitosa che consentirà loro di seguire tutti i protocolli e gli accorgimenti necessari per prevenire il contagio da coronavirus. Ne va dell’interesse di tutti. Il decreto apre per tante donne e tanti uomini una prospettiva di uscita dai soprusi, dai ricatti e dallo sfruttamento attraverso i quali hanno conosciuto il nostro Paese. Ne beneficeranno anche i lavoratori italiani perché non potranno essere più ricattati dalle aziende che sfruttano con la minaccia di trovare manodopera a più basso costo. Se siamo capaci e se lo Stato sarà presente si apre la concreta possibilità di cancellare il diffuso sotto-salario che esiste in agricoltura”. Oggi alle 12, Mininni assieme alle organizzazioni che hanno promosso la campagna per la regolarizzazione, tra cui Fabio Ciconte dell’associazione “Terra”, terranno una conferenza stampa on line.

 

Anche Francesca Re David, segretaria dei metalmeccanici della Fiom, ha commentato la regolarizzazione dei migranti, replicando stamattina ad Agorà ad Antonio Tajani di Forza Italia: “La regolarizzazione dei migranti – ha detto la segretaria- è un provvedimento importante per il contrasto al lavoro nero e per l’umanità. Nel lavoro agricolo c’è il lavoro a giornata, forse Tajani non lo sa!“.

Fortebraccio News

Un pensiero riguardo “Giovanni Mininni: “La regolarizzazione dei migranti è un traguardo storico”

  1. ERA ORA,BRAVO IL GOVERNO,SE LO DOVREBBE RICORADARE LA GENTE QUANDO VA AL SUPERMERCATO,E CERCA LA FRUTTA E LA VERDURA A PREZZI BASSI,DIETRO CE IL LAVORO DA SCHIAVI,SI DA SCHIAVI,DI TANTA POVERA GENTE.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...